Powered by Invision Power Board Powered by Invision Power Board
 

   
Pagine : (2) [1] 2   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

> Aiutate un povero sceneggiatore?
Hal_Jordan
Inviato il: Lunedì, 13-Ott-2008, 21:10
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1288
Utente Nr.: 95
Iscritto il: 20-Nov-2007



Premetto che è stata una scelta difficile aprire questo topic..più che altro perché non sapevo dove metterlo dato il contenuto..
Come forse saprete io mi spaccio per disegnatore di fumetti pseudo parodistici e simili..
Ora mi sto imporvvisando sceneggiatore e sto sviluppando una sceneggiatura per quello che potremmo definirlo un fumetto yuri triangolare..triangolare nel senso che probabilmente ci sarà un intreccio amoroso molto Lei, lei e l'altra..
Vi enuncio la trama in breve per non anticipare troppo il tutto..
Aurora e Lia sono due ragazze che frequentano un liceo artistico e sono compagne di classe. Aurora è una ragazza alternativa mentre Lia è una metallara. Durante una gita di classe si metteranno assieme e staranno bene fino all'università dove una farà l'accademia e l'altra farà il conservatorio.
Aurora(quella che fa l'accademia) dovrà lavorare con un'altra ragazza cioè Giada. Le due prima non si sopporteranno e poi si metteranno assieme.
Lia rimasta sola troverà l'amore in un amico e bla bla bla...
Il titolo del fumetto sarebbe Mondi che Collidono e vi spiego perché.
Giada e il futuro ragazzo di Lia sono il mondo etero mentre Aurora e Lia sono il mondo omosessuale. Il mondo di Giada cozzerà contro il mondo di Aurora idem Lia.
Ora dopo questa manfrina chiedo alle fanciulle, ma non solo del forum, dei pareri su come dovrei muovermi..
Cioè oltre ad un parere sulla trama avete consigli? Ho una paura matta di fare una storia a tematica omosessuale da un punto di vista troppo etero..il che porterebbe ad un drastico abbassamento della credibilità della vicenda...
Si aspettano commenti!!
Baci Baci!!
PMEmail Poster
Top
Luka71
Inviato il: Sabato, 18-Ott-2008, 11:31
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 603
Utente Nr.: 2
Iscritto il: 03-Nov-2006



Complimenti x la scelta della trama! Okkio però a non banalizzare il tutto e a non spingerti oltre certi parametri dell'eros...
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv















Top
Hal_Jordan
Inviato il: Sabato, 18-Ott-2008, 11:43
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1288
Utente Nr.: 95
Iscritto il: 20-Nov-2007



QUOTE (Luka71 @ Sabato, 18-Ott-2008, 11:31)
Complimenti x la scelta della trama! Okkio però a non banalizzare il tutto e a non spingerti oltre certi parametri dell'eros...
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Intanto grassie per il complimento..
Poi quello di banalizzare il tutto, unito al fare una storia troppo eterotizzata, è il mio terrore più grande..io scrivo comunque sotto dettatura di amore(sentendomi molto stilnovista
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
) quindi in teoria se l'amore non è banale...
Discorso eros beh..sto tentando di contenermi ma oggi m'è sfuggito un capitolo un pò spinto...
PMEmail Poster
Top
Luka71
Inviato il: Domenica, 26-Ott-2008, 15:36
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 603
Utente Nr.: 2
Iscritto il: 03-Nov-2006



Come sta andando Hal?

Io se vuoi una letta al soggetto te la do (dopo Lucca) ma che sia breve (36 pagine manco se mi paghi)
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Ho appena corretto un soggetto di 4/5 pagine di un collega di Samy, quindi non vedo xchè non dovrei la stessa cosa x te. Ripeto, qualcosa di breve, non mandarmi la divina commedia se no ti faccio bannare dall'admin
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top
Hal_Jordan
Inviato il: Domenica, 26-Ott-2008, 15:47
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1288
Utente Nr.: 95
Iscritto il: 20-Nov-2007



QUOTE (Luka71 @ Domenica, 26-Ott-2008, 15:36)
Come sta andando Hal?
Ho appena corretto un soggetto di 4/5 pagine di un collega di Samy, quindi non vedo xchè non dovrei la stessa cosa x te. Ripeto, qualcosa di breve, non mandarmi la divina commedia se no ti faccio bannare dall'admin
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Il lavor è un pò in crisi..più che altro perché ho gli esami tra una settimana e volente o meno(non ho davvero palle di mettermi a studiare)devo studiare..
Sto comunque assettando un pò la storia comunque.. Più o meno quello che secondo me andava scritto è stato buttato giù e adesso basta solo aggiustare un pò quello che è ancora sparso in giro(mezzi capitoli scritti e idee ancora non totalmente sviluppate)..
Una cosa però..5/6 pagine sono appena le origini delle tre ragazze.. Tra capitoli nuovi e co sto abbondantemente navigando per le 42 pagine quindi o le mando una cosa a puntate(Tipo 20
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
) o seleziono quei capitoli che mi sembrano più traballanti...
Siceramente comunque non pensavo di arrivare a scrivere cosi tanto...
A Lucca 09 spero di poter portare qualcosa di leggibile(a livello fumettistico) in uno stand NeroAssoluto
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Ps sto citacchiando un pò Absoluteblack e CBA nella sceneggiatura..tra poster in camera di una delle protagoniste e..beh.. Una delle ragazze va a vedere,con quello che poi diventerà suo moroso, al cinema il film del "Cimitero dei Bambini Addormentati"...
Vi offendete se cito?
PMEmail Poster
Top
absoluteblack
Inviato il: Martedì, 16-Dic-2008, 21:18
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Admin
Messaggi: 54
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 17-Ott-2006



QUOTE
A Lucca 09 spero di poter portare qualcosa di leggibile(a livello fumettistico) in uno stand NeroAssoluto


conoscendo i piani di conquista del mondo di Luka, credo che lo stand Absoluteblack di Lucca 2009 sarà parecchio affollato.

QUOTE
Ps sto citacchiando un pò Absoluteblack e CBA nella sceneggiatura..tra poster in camera di una delle protagoniste e..beh.. Una delle ragazze va a vedere,con quello che poi diventerà suo moroso, al cinema il film del "Cimitero dei Bambini Addormentati"...
Vi offendete se cito?


conoscendo la vena commerciale del buon Luka, non credo proprio.
PMEmail Poster
Top
Hal_Jordan
Inviato il: Martedì, 16-Dic-2008, 21:35
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1288
Utente Nr.: 95
Iscritto il: 20-Nov-2007



QUOTE (absoluteblack @ Martedì, 16-Dic-2008, 21:18)
QUOTE
Ps sto citacchiando un pò Absoluteblack e CBA nella sceneggiatura..tra poster in camera di una delle protagoniste e..beh.. Una delle ragazze va a vedere,con quello che poi diventerà suo moroso, al cinema il film del "Cimitero dei Bambini Addormentati"...
Vi offendete se cito?


conoscendo la vena commerciale del buon Luka, non credo proprio.

Sento anzi che dovrò implementare le citazioni dei prodotti AbsoluteBlack eh?
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Appena ho tempo comunque sforno un capitolo che sia leggibile in singolo per avere il parere del Belloni(che mi farebbe non dico piacere ma di più)...
PMEmail Poster
Top
Rubor
Inviato il: Giovedì, 08-Gen-2009, 18:22
Quote Post


Member
**

Gruppo: Members
Messaggi: 12
Utente Nr.: 117
Iscritto il: 07-Nov-2008



QUOTE (Hal_Jordan @ Lunedì, 13-Ott-2008, 21:10)
Ora dopo questa manfrina chiedo alle fanciulle, ma non solo del forum, dei pareri su come dovrei muovermi..
Cioè oltre ad un parere sulla trama avete consigli? Ho una paura matta di fare una storia a tematica omosessuale da un punto di vista troppo etero..il che porterebbe ad un drastico abbassamento della credibilità della vicenda...
Si aspettano commenti!!
Baci Baci!!

Ciao, non so come proceda il tuo progetto, comunque forse ti è utile vedere un film che danno stasera su italia uno alle 24:00 (magari lo conosci già) : è del 2001 “L'altra metà dell'amore” con Piper Perabo;Jessica Paré e Mischa Barton…


--------------------
La vita umana è un esperimento dall'esito incerto
PMEmail PosterUsers Website
Top
Hal_Jordan
Inviato il: Venerdì, 09-Gen-2009, 07:32
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1288
Utente Nr.: 95
Iscritto il: 20-Nov-2007



QUOTE (Rubor @ Giovedì, 08-Gen-2009, 18:22)
Ciao, non so come proceda il tuo progetto, comunque forse ti è utile vedere un film che danno stasera su italia uno alle 24:00 (magari lo conosci già) : è del 2001 “L'altra metà dell'amore” con Piper Perabo;Jessica Paré e Mischa Barton…

Faccio un pò di aggiornamenti...
La storia di "Mondi che Collidono" è bella e finita. Attualmente ho lasciato la storia un pò perché non ho tempo(e dovrei pure trovare delle ore per fare altro mannaggia..), perché la disegnatrice su cui puntavo ha tirato il pacco e perché voglio vedere come fermenta la mia fantasia lasciando un pò stare il tutto. Voglio vedere insomma, a distanza dall'euforia narrativa, il mio lavoro con un pò di giusto distacco critico.
Poi devo anche riflettere su quale capitolo inviare ad un certo Luka che, qualche post fa, ha lasciato intendere che un 4/5 paginette potrebbe anche leggerle.. Il problema è..in una storia che copre tipo 10 anni(dalla 3 superiore fino a qualche anno dopo la laurea) e in cui si susseguono cambiamenti vari come si fa a selezionare un capitolo particolare? Faccio una piccola premessa, una sorta di prologo, di poche righe e poi mando un capitolo così a cacchio? Sembra una monata ma non è mica semplice decidere...
Veniamo al film suggeritomi..
Film visto, stravisto e stracommosso. Certo la storia del film è drammatica e il tutto finisce in una maniera che non mi piace. Non nego che probabilmente qualche lume la visione di quel film me l'abbia data ma poi la storia si è evoluta in maniera differente.
Volevo dare un taglio drammatico alla storia, e nel principio(quando le pagine su carta erano 12/13) il finale doveva essere proprio tragico ma poi una delle protagoniste è divenuta la mia proiezione femminile e quindi il finale tragico è andato a farsi candidamente benedire..
Spero che nel frattempo il Luka non abbia cambiato idea
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Ringrazio comunque mr Rubor per la segnalazione molto sentita!!
Grazie ancora de todos!!!
PMEmail Poster
Top
Luka71
Inviato il: Venerdì, 09-Gen-2009, 20:03
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 603
Utente Nr.: 2
Iscritto il: 03-Nov-2006



QUOTE
Spero che nel frattempo il Luka non abbia cambiato idea


Tra una scena del CBA4 ed una di SDM2 ed una di....come dire di no a una preview a tinte omosex?
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Cmq, non devi fare una scelta, ma scrivere semplicemente un soggetto, ed inviarmelo.
Tecnicamente funziona così:
1) IDEA - il progetto riassunto in 3/5 righe
2) SCALETTA - tutti gli eventi in maniera analitica/ipersintetica
3) SOGGETTO - tutta la storia in 2/3 pagine MAX!
4) TRATTAMENTO - un soggetto allungato, 10/20 pagine
5) SCENEGGIATURA - tutta la storia, movimenti di macchina/inquadrature tecnicismi vari, in un film mediamente sono 120 pagine, dipende dalla lunghezza

Se poi c'è una parte in particolare che ti piace da matti e pensi che grazie a quella l'editore potrà comprarti la storia, allora inserisci qualche pagina della suddetta.
Cmq a me manda solo il soggetto..secondo me la cosa + importante.
Se il soggetto è penoso, dubito che la sceneggiatura sia migliore...

PMEmail Poster
Top
SAMURALE
Inviato il: Sabato, 10-Gen-2009, 07:59
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 212
Utente Nr.: 106
Iscritto il: 06-Giu-2008



Se un soggetto e' penoso dubito la sceneggiatura sia migliore.

Buttata cosi' su un forum ok...ma approfondendo non sono convinto.
Cosi' colgo la palla al balzo per rispondere e dare qualche suggerimento a priori al caro amico Hal


Se pulp fiction fosse stato realizzato con un montaggio lineare sarebbe diventato un banalissimo film di serie B per nostalgici pieno di reminders e stereotipi. Ironico si' ma non certo originale e tantomeno da vincere Cannes. E' la sceneggiatura che fa la differenza. Se si pensa che per dirne una Uma quando rientra a casa getta il soprabito e cammina in modo strano...non lo fa per caratterizzare il personaggio bensi' come da sceneggiatura imita esattamente le stesse mosse di Grant ne La vita e' meravigliosa.

non sempre e' il soggetto che fa la differenza. Si puo' raccontare la storia di una donna che cerca vendetta per la perdita di un figlio (tema trito e ritrito) e renderlo un capolavoro;-)

aggiungo: C'e' chi sostiene che dopo i classici non si sia piu' inventato nulla ma solo ripreso e mescolato da punti di vista diversi.

Il Miller autore di fumetti dal DKreturn ha creato degli ottimi prodotti (e tutti di successo) crescendo in questa direzione....cambiando semplicemente il punto di vista narrativo e riprendendo proprio i classici. Il mito dell'eroe in DK e' semplicemente lo sfruttare cio' che gia' si conosceva da Omero: la gente ama piu' Achille molto vicino all'uomo proprio perche' vulnerabile. Altrimenti il DK sarebbe stato una banale storia di Batman non molto piu' dura di certi suoi episodi seriali dei 70-80 tenendo presente che anche la versione originale di Bob Kane i cattivi li accoppava senza riserva e in maniera violenta!!!!
Sin city se non avesse un sistema narrativo originale sarebbe solo una serie che parla di fiche, belle auto e violenza. 300 l'ennesimo fumetto finto-storico.

mi aggancio anche se esco un po' dal seminato ma e' un ottimo suggerimento per chi scrive.

Altra cosa importante: di recente ho scoperto Harry Potter. Ammetto la mia ignoranza proprio dovuta ad un pregiudizio iniziale e a dei film banalissimi. Lo odiavo...il solito maghetto secchione che combatte i cattivacci per vendicare i genitori. Perbenista ecc...

Un amico (lo stesso che mi ha fatto quella recensione kmetrica) mi ha fatto notare che in tutti i romanzi (l'ultimo quante pagine ha 5000?;-) NON c'e' una metafora! Provate voi a scrivere cose cosi' lunghe senza anche involontariamente spararne fuori una. Le metafore in HP sono rappresentate da oggetti scenici presenti nella storia. Andando a vedere sono rimasto colpitissimo.

E qui entra in campo la figura dell'Editor...Hp ha avuto un grandissimo Editor (addirittura c'e' chi sostiene che l'abbia scritto lui talmente e' perfetto e calcolato (assenza di metafore compresa).
Perche' un autore tende a dilatare la propria esperienza personale con strizzatine d'occhio a chi la pensa come lui. Per rendere il proprio prodotto un qualcosa che possa interessare il pubblico c'e' bisogno di qualcuno che freni l'autore e lo indirizzi verso la strada giusta che tanto una qualsiasi opera non e' mai frutto di una sola testa (anche se uno si scrive e disegna le storie da solo). E magari lavorando sulla costruzione della sceneggiatura.

ergo.o scrivendo si fa una grossa autocritica, ci si stacca totalmente e si diventa un po' imprenditori di se stessi o si rischia la nicchia.
Io stesso ho avuto suggerimenti nello scrivere MP da Andrea Materia (ex-editor Freebooks) del tipo approfondisci piu' questo o quell'altro. Cambia il titolo (inizialmente era solo Pulp).
Materia ha visto la potenzialita' del mio lavoro e semplicemente mi ha aiutato ad inserirlo in un contesto di pubblico. Per quel che riguarda me e' stato un buon Editor. E fan culo l'orgoglio...con questo sono anche cresciuto e ho migliorato cio' che volevo fare con MP.



PMEmail PosterUsers Website
Top
Hal_Jordan
Inviato il: Sabato, 10-Gen-2009, 08:05
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1288
Utente Nr.: 95
Iscritto il: 20-Nov-2007



QUOTE (Luka71 @ Venerdì, 09-Gen-2009, 20:03)
Se il soggetto è penoso, dubito che la sceneggiatura sia migliore...

Il problema sarà scrivere il soggetto in maniera decente e non stile riassunto di una puntata di bruttifull..
Stendere un "IDEA" della storia è relativamente semplice ma nel mio caso leggendo solo quella beh mi consigliereste di andare a fare la cioccolata perché in sintesi sarebbe la solita storia amorosa triangolare trita e ritrita..
La "SCALETTA" è già cosa ben più facile essendo l'intera storia suddivisa in capitoli..
Il "SOGGETTO" è anch'esso una cosa complessa da concepire specie se la storia è divisa in due grandi blocchi narrativi ovvero blocco delle superiori e blocco post università. Tra i due blocchi io ho inserito un gap narrativo di 5 anni, anni di cui nella storia non si sa nulla o quasi. Quindi come gestire questa spaccatura narrativa? Arduo quesito..
Il "TRATTAMENTO" offre un respiro maggiore ma forse è addirittura più complesso perché le più pagine illudono. Con più spazio si ha la voglia e la tendenza di arricchire di dettagli qui trovandosi poi ad aver imbarocchito(consentitemi il neologismo) semplicemente le 3 pagine del soggetto.. Qui c'è il rischio di perdere non solo la funzionalità della trama ma addirittura di peggiorare il tutto e rendere la storia, magari interessante, peggiore di quanto non sia..
La "SCENEGGIATURA" vera e propria poi sarà il passo più complesso specie per chi come me non ha, o non ha ancora sviluppato, l'occhio del regista per tutta una serie di visioni prospettiche interessanti. Ora come ora più di qualche gioco di sguardi non riesco a immaginare ed ho sempre la paura di infarcire maldestramente la storia rendendola peggiore.
Insomma sento che scrivere il soggetto sarà un operazione difficile quasi quanto un logaritmo(essendo io negato per la matematica capirete bene la mia difficoltà..) comunque mi metterò sotto e vedrò di fare qualcosa di decente..

Ps ringrazio anche il Samurale, il cui post è stato postato mentre io rispondevo e quindi l'ho letto solo dopo...
Parlando di punti di vista della storia beh..da narratore non saprei dirvi dove sta il punto di vista cioè sicuramente c'è molto della voce fuori campo ma a pensarci bene davvero non lo so.. Neanche ci pensavo quando scrivevo tanto ero preso dalla foga di scrivere.. Alcuni capitoli a parte, che hanno richiesto mooolti rimaneggiamenti, il tutto è stato scritto di getto spesso stando alzato la notte perché l'idea era venuta fuori di prepotenza..
Forse la storia che ho scritto ha molti punti di vista o forse non ne ha nessuno e ha solo tanti protagonisti.
Sarà per questo che riassumere il tutto in 2/3 pagine sembra impossibile? Forse si..
Io ci provo ma devo fare una premessa.. Non valutate la bontà della storia dal primo riassunto perché di sicuro faccio una porcata indegna...
PMEmail Poster
Top
SAMURALE
Inviato il: Sabato, 10-Gen-2009, 09:35
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 212
Utente Nr.: 106
Iscritto il: 06-Giu-2008



Per il soggetto ti devo contraddire Hal.

Per proporlo sicuramente staccati emotivamente ed evita frasi ad effetto per incuriosire l'editore. Chi sara' l'assassino? Cosa succedera' ail nostro eroe?.
In sostanza descrivi cio' che accade dalla A alla Z senza puntini di sospensione.
Riduci all'osso la storia mantenendo solo i fattori fondamentali (spazio, tempo, personaggi ecc...) e gli avvenimenti (lei conosce l'altra che va ecc...). e fallo in modo che si "veda tutto il film" e dove si va a parare.
Un editore riceve molte proposte e non ha certo tempo da perdere pensando...Cosa succedera' a quell'eroe?

C'e' un ottimo libro (anche se difficilissimo) usato anche come testo universitario..trattasi de "L'officina del Racconto" di Marchese (dovrebbe costare sugli 8 euro circa). Non e' lunghissimo ma nemmeno semplice (io ci ho messo parecchio a studiarmelo e capirlo). Riduce in schemi (quasi matematici) il discorso Racconto/fiaba, la sua struttura ecc...e puo' aiutare anche per una eventuale trattamento successivo in funzione di cio' che vuoi comunicare. E' un po' la base dello scrivere partendo proprio dalla fiaba e dalla narrativa Russa (un po' ne devi masticare Ahime' perche' a me fa emotivamente schifo).

Non superare le 4-5 pagine (per me anche troppe..personalmente starei sul 1/2 A4) ma nemmeno riassumere in 5 righe (sarebbe un plot e non un soggetto)

Aggiungi una breve presentazione dei personaggi (come suggerisce un amico professionista Sergio Agozzino..tra l'altro insegna ad una scuola di COmics) magari lasciando trapelare (qui i puntini di sospensione ci stanno perche' non inerenti ad una prima lettura della trama principale) che oltre agli accadimenti all'interno della vicenda ognuno di loro ha una sua vita o storia a parte.
Questo dara' l'impressione che tu sia in grado di gestirli fisicamente e emotivamente all'interno della trama.

Per riassumere:
Plot di 5-6 righe con il succo/morale della storia dove dici cosa e'.

Presentazione personaggi poche righe per ciascuno (pensa alle opere di Shakespeare)

Soggetto

POi vai con gli altri ma questi tre sono fondamentali.


Unico grosso consiglio che ti do'. Al cuor non si comanda ma quando si vuole diventare professionisti la cosa non vale. Ci sono regole nella scrittura e sono ferree. Uno che ha un'idea originale ma non gioca secondo queste non va da nessuna parte.

Il cuore si usa per buttar giu' l'idea ma poi quando devi comunicarla ad un editore o al pubblico devi usare il loro linguaggio. Dal soggetto in poi se ti lasci trasportare dal coinvolgimento che hai rischi di parlare in Dialetto Mantovano (per dire) a uno di Lampedusa che conosce solo l'Italiano.

Ergo scrivi con la testa, guarda come si costruiscono le tavole (sulle diagonali ecc...ecc...) Scegli le inquadrature giuste (esempio banale se fai dare un cazzotto potente ad uno fallo in direzione della lettura...sembrera' piu' potente accompagnato dall'occhio sx verso dx ecc...ecc...bla bla bla) inserisci le didascalie in modo che sia piu' facile rapportare testo ed immagine ecc...ecc...
Soprattutto usa un modo di sceneggiare prevedendo un formato di stampa e un numero di pagine simile a quello dell'editore a cui ti rivolgi.
Io a Luka non potrei proporre un formato alla MP sarebbe contro la sua politica editoriale.

Insomma usa le regole ferree del media MA......

NB
IMPORTANTISSIMO:
POI FAI QUELLO CHE VUOI...NEL SENSO CHE NESSUNO TI TAGLIA LE MANI SE NON LE RISPETTI MA UNA VOLTA ASSIMILATE PUOI DECIDERE DI SEGUIRLE O APPLICARLE A MODO TUO. LOGICO CHE SE SPERIMENTI O ESCI DAL SEMINATO (COME A VOLTE FACCIO IO) TI PRENDI LE TUE RESPONSABILITA' E LA STRADA E' MOOOOOOOOLTO PIU' DIFFICILE. Te lo dico io che quasi a 40 anni mi sbatto spingendo cose particolari e fuori dal coro (pur avendo studiato in una scuola di comics e imparato i comandamenti;-).
E mangio si con il disegno ma col fumetto alla meglio ci arrotondo. Alla peggio ho goduto di un qualcosa di mio pubblicato. POi magari c'e' a chi, pur osando va meglio...ma come si dice...uno su mille ce la fa... (e non sto parlando di diventar famoso ma semplicemente pubblicare decentemente anche a livello di visibilita'!!!!!!!)
PMEmail PosterUsers Website
Top
SAMURALE
Inviato il: Sabato, 10-Gen-2009, 09:58
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 212
Utente Nr.: 106
Iscritto il: 06-Giu-2008



un ultima cosa...non limitarti al tuo background o ai tuoi gusti...leggi ma leggi tantissimo e di tutto...Classici, storici, saggi, e di tutti i generi....gli spunti nella letteratura di tutti i tempi sono infiniti e i linguaggi con cui raccontare o far parlare i tuoi personaggi in maniera funzionale non e' detto sia quello che tu senti nel cuore o che hai conosciuto sino ad ora.

Nel mio MP ho fatto modifiche dopo aver letto casualmente (parlava di Alluvioni) Come Dio Comanda. Nel mio MP c'e' i fiori del male di Baudelaire o The invisible Man dei Queen (amo il gruppo ma odio a morte quella canzone che trovo commerciale ma funzionale al testo di MP).

Sai quello che vuoi raccontare. Da li' parte la documentazione. Voglio parlare di omosessualita'..beh...gia' con Catullo e Lesbia (anche indirettamente) parti dai classici (EH!).
Wilde e' fondamentale, lo stesso Baudelaire io lo cito per un passaggio sul lesbismo......
poi per assurdo salti a guardarti Philadelphia o il vizietto con Tognazzi....
cultura alta o bassa che sia sono gia' tanti linguaggi molto differenti tra cui trovare dettagli o piccole strade per arricchire la tua sceneggiatura di spunti interessanti.

da una qualsiasi puntata di Beautiful se applichi regole come queste ci si puo' tirar fuori molto di piu' che una Soap. Tarantino ci campa su questo pero' un attento spettatore legge shakespeare dietro i suoi film e uno meno attento percepisce lo stesso (senza sapere il perche') che cio' che guarda ha una marcia in piu' rispetto al solito B-movie del cazzo.

E cosi' chiudiamo il cerchio sul discorso Soggetto e Sceneggiatura iniziale.
PMEmail PosterUsers Website
Top
Hal_Jordan
Inviato il: Sabato, 10-Gen-2009, 12:27
Quote Post


Advanced Member
***

Gruppo: Members
Messaggi: 1288
Utente Nr.: 95
Iscritto il: 20-Nov-2007



QUOTE (SAMURALE @ Sabato, 10-Gen-2009, 09:35)
In sostanza descrivi cio' che accade dalla A alla Z senza puntini di sospensione.

In teoria è quello che ho fatto..più o meno..
Vediamo che combino con la sintesi della storia..
Prossimamente AbsoluteBlack presenterà "Mondi che Collidono"...tsk...
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Pagine : (2) [1] 2 
Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 1.2117 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]


   



 
Skin made by GetSkinned.co.uk
Up